Come scegliere la lampada?

Qualsiasi decoratore d'interni potrà dirtelo: l'illuminazione è fondamentale per valorizzare il volume e l'arredo di una stanza! Ti forniamo tutti i consigli necessari per riuscire al meglio l'illuminazione della tua casa nella guida qui sotto.

1. Perché cambiare l'illuminazione?

Diverse possono essere le ragioni che ti portano a voler cambiare l'illuminazione , e quindi le varie lampade di casa.
 
  • Estetica:
Nella decorazione d'interni, è importante privilegiare la coerenza. Se decidi di cambiare lo stile del tuo arredo o se ti trasferisci, consigliamo di abbinare i tuoi elementi di arredo e di optare per il medesimo stile. In questo modo, se opti per un arredo di design, scegli una luce di design; se preferisci un arredo etnico, scegli una lampada esotica; se ti piacciono le atmosfere scandinave, prediligi una luce di ispirazione nordica. Il tuo arredo sarà così più che riuscito!
 
  • Modificare l'illuminazione delle tue stanze:
La tua stanza ha un aspetto cupo? In tal caso, è possibile che la tua illuminazione abbia bisogno di essere modificata. Infatti, se le tue stanze sono troppo scure, è necessaria un'illuminazione più forte. Al contrario, se la luce è troppo forte, è forse necessaria un'illuminazione più ovattata. Se ti trovi in una di queste situazioni, hai diverse soluzioni a portata di mano: scegliere un tipo di illuminazione più forte (o più debole), oppure, ad esempio, aggiungere (o togliere) fonti di luce aggiungendo nuovi tipi di lampade o duplicando lo stesso tipo di lampada già presente.
 
  • Adatta le dimensioni delle lampade alla dimensione della stanza:
Stai traslocando e il volume delle stanze sarà diverso? Ricordati di adattare le dimensioni delle lampade alla dimensione della stanza. Se il soffitto è basso, ad esempio, prediligi una lampada da terra per esaltare al massimo l'altezza della stanza. Se, invece, le stanze fossero piccole, prediligi un lampadario a sospensione per non occupare spazio a terra.

2. Quale tipo di illuminazione scegliere a seconda delle proprie esigenze?

A seconda delle varie esigenze che possono averti portato a cambiare lampada, i tipi e gli stili di illuminazione sono diversi.

2.1 Quali tipi di illuminazione esistono?

A. Lampada da tavolo

Molto facile da installare, la lampada da tavolo si declina in qualsiasi forma, materia o stile. È un vero oggetto di arredo. Le lampade da tavolo possono essere utilizzate come complemento di altre fonti di illuminazione, per offrire una luce soffusa o per illuminare uno spazio ristretto.

Molto pratiche, alcune lampade da tavolo sono orientabili, per orientare ancor meglio la luce.

B. Lampadari e lustri

I lustri e i lampadari sono fonti di illuminazione sospesi al soffitto. Permettono così di ottimizzare lo spazio al suolo. I lustri presentano diverse fonti di luce (diverse lampadine) mentre i lampadari, più sobri e semplici, ne presentano solo una.

C. Lampada da terra

Molto pratica perché facilmente spostabile, la lampada da terra si integra in tutte le stanze e può offrire una comoda fonte di luce principale. A volte, le lampade da terra propongono un dimmer che permette di moderare l'illuminazione per creare varie atmosfere molto diverse.

Goditi le nostre lampade da terra orientabili per orientare al meglio la luce nella stanza!

2.2 Quale stile di luce scegliere a seconda dell'atmosfera desiderata?

A. Illuminazione di design

Le linee sobrie e i colori metallici delle luci di design sapranno donare un'atmosfera minimal alla tua casa.

B. Illuminazione scandinava

L'illuminazione scandinava conferisce un'atmosfera accogliente e intima alla tua casa. I toni in cui si declina, neutri e pastello, grigi e bianchi, si abbinano al legno chiaro e ai tocchi di dorato e di rame per illuminare la tua casa.

C. Illuminazione industriale

L'illuminazione industriale abbina le materie grezze come il metallo e il legno nello stile delle antiche industrie newyorchesi. Riprendono le atmosfere dei loft all'americana e propongono lampade in stile cinema, proprio come nella Grande Mela.

D. Illuminazione etnica ed esotica

Le luci etniche e esotiche propongono lampade da terra, lampadari e lampade da tavolo in legno esotico che saranno un invito al viaggio.

E. Illuminazione contemporanea

Per una casa moderna, scegli lampade contemporanee che illumineranno la tua stanza con una luce solare.

2.3 Quale luce scegliere a seconda della stanza della casa?

È necessario adattare la luce a seconda della stanza in cui vuoi installare la fonte d'illuminazione.
 
  • Spazi dedicati al relax:
Negli spazi dedicati al relax, come la camera o il salotto, l'illuminazione non deve essere troppo forte, anzi, si consiglia in alcuni casi di optare per una luce soffusa per questo tipo di stanze al fine di ottimizzare al meglio il riposo e il relax. Per questo tipo di stanze, prediligi le luci diffuse procurate da un lampadario con più lampadine che ti permette di illuminare un grande spazio senza essere troppo invadente. Ricorda anche di giocare sulle luci indirette installando lampade da tavolo sulla credenza o sul tavolino in fondo al divano. L'angolo televisione è molto particolare. Prediligi una luce abat-jour che ammorbidirà la luminosità delle immagini e aiuterà a riposare gli occhi.
 
  • Stanze in cui si svolgono le attività quotidiane:
Nelle stanze di lavoro o di attività è necessaria una illuminazione forte per facilitare la gestione del quotidiano, preferendo le luci dirette, forti e orientate. Quindi, per la cucina, un lampadario che dirigerà la luce verso la tua attività è caldamente raccomandato. Per le stanze di lavoro come la scrivania, in cui è fondamentale una buona illuminazione per leggere, le lampade da scrivania orientabili o altre lampade da appoggiare su una superficie sono alleate ideali. In queste stanze, puoi moltiplicare facilmente il numero di fonti di luce. Per esempio, sistema diversi lampadari al di sopra del piano di lavoro.
 
  • Spazi di passaggio:
Negli ingressi oppure nei corridoi, è spesso utile optare per una luce globale che illuminerà il tuo spazio nel suo insieme. Prediligi quindi un lampadario dotato di un interruttore installato vicino alla porta per facilitare la circolazione nelle stanze. A complemento, se hai il posto, puoi anche aggiungere un lampadario o una lampada da terra che offriranno a questo spazio un'atmosfera accogliente.
 
Ecco un piccolo riassunto dei tipi di illuminazione da usare a seconda della stanza della casa:

Stanza/Tipo di luce Lampada da terra Sospensione Lampada da tavolo
Salotto A B A
Sala da pranzo A A C
Cucina C C A
Camera B B A
Ingresso/corridoio B C C
Scrivania C B A
 
A: Ideale
B: Abbastanza adatta
C: Non adatta

3. Come far funzionare correttamente e pulire la tua lampada?

Per installare la tua luce, ti sarà necessario ricordare alcune cose. Eccole qui elencate.

3.1 Funzionamento

  • Lampadine:
Prima di installare la tua lampada, spesso è necessario provvedere anche alla lampadina abbinata. Ricorda di verificare le lampadine necessarie al buon funzionamento della tua illuminazione e considera sempre che le lampadine si distinguono con una classificazione che va da A a G in funzione della classe energetica, le lampadine con un indice A sono le più performanti.
 
  • Sistema elettrico e presa di alimentazione
In alcune case, le uscite elettriche non sono previste sul soffitto. Non è quindi possibile installare lampadari, consigliamo quindi di optare per una luce da collegare alla presa elettrica: una lampada da tavolo o da terra.
 
Per il resto, una presa e un interruttore sono sufficienti per far funzionare la tua lampada!

3.2 Manutenzione

Ecco alcuni consigli per effettuare una buona manutenzione e pulizia delle tue luci:
  • Lustri e lampadari:
Non è facile pulire un lustro o un lampadario. Se ti è possibile, prova a staccarlo prima di passare alla pulizia. Se non fosse possibile perché troppo complicato, ricorda di garantire la sicurezza dell'operazione usando una scala ben fissa e togliendo la corrente. Per pulirlo, puoi quindi usare un panno in microfibra. Per i lustrini in vetro, un panno imbevuto di alcol denaturato sarà perfetto.
 
  • Abat-jour in tessuto:
Gli abat-jour in tessuto necessitano una maggiore attenzione perché è necessario evitare di creare aloni o impregnare la polvere nelle fibre. Per pulire una macchia, puoi applicare localmente del sapone di Marsiglia. Nel caso in cui le macchie persistano nonostante il sapone di Marsiglia, un panno umido imbevuto di qualche goccia di ammoniaca dovrebbe risolvere il problema.
  •  Lampade in metallo:
Per pulire le lampade in metallo, ricorda innanzitutto di staccare la corrente e quindi di usare un prodotto per i vetri invece dell'acqua. Puoi lustrarle usando una goccia di olio per alimenti.
 
  •  Lampade in legno:
Per una lampada in legno cerato, opta per un panno in microfibra per spolverarli e lustrarli. Per una lampada in legno grezzo o bianco, usa uno spazzolino da denti imbevuto di acqua calda e sapone nero. Infine, per la pulizia di lampade in teak, abete, noce, ciliegio o faggio grezzo, si consiglia uno spazzolino da denti in gramigna immerso nella candeggina.
 

Scopri anche:

Guida all'acquisto
Guida all'acquisto
Guida all'acquisto
Guida all'acquisto