I grandi divani rappresentano un vero e proprio invito a rilassarsi in famiglia; se poi possono assecondare i tuoi desideri e i cambiamenti del tuo salone, ancora meglio! È per questo che tanti arredatori d’interni contemporanei, oggi, promuovono un concept di spazio per ricevere gli ospiti di tipo modulare, in cui tutti i vari posti a sedere sono costituiti da unità amovibili e intercambiabili. Di seguito tutti i dettagli da sapere.

Divani e sofà componibili: per cambiare il salone ogni volta che vuoi

Un sofà componibile, o modulabile, è composto da diversi elementi che possono essere assemblati o scomposti ogni volta che vuoi: in questo modo, ad esempio, diventa possibile avere un grande divano ad angolo quando tutta la famiglia si ritrova davanti alla TV o dividere la seduta per creare tanti divanetti singoli quando vuoi trascorrere una serata fra amici.

Il divano modulabile è per sua stessa natura perfetto per i saloni piccoli in cui è necessario ottimizzare l’uso dello spazio e creare angoli vuoti che diano un senso di ampiezza. Inoltre questo tipo di soluzioni si accorda perfettamente con altri mobili che condividono lo stesso spirito, come un tavolino a scomparsa, che può restare nascosto in un angolo, per poi trasformarsi in tanti tavoli da disporre in tutto il salone solo quando serve.

Quali sono le possibili configurazioni

Un divano modulare può offrire numerose configurazioni diverse in base alla taglia e alla forma. Tanti modelli optano quindi per un formato angolare, che consente di ottenere tre possibili allestimenti in salone, intercambiabili in ogni momento:
- un divano ad angolo monoblocco;
- un blocco divano a tre posti e un blocco penisola per allungarsi;
- un blocco divano a tre posti e una penisola che si divide in due o tre blocchi poltrona per poter accogliere altri eventuali ospiti.
Alcuni produttori propongono inoltre diverse soluzioni intelligenti come delle sedute che si staccano per trasformarsi in poggiapiedi o ancora dei braccioli facili da sganciare e riagganciare.

Quali luci scegliere per un salone modulabile?

L’acquisto di un divano componibile è ideale per modificare il salone ogni volta che vuoi, come vuoi. Per guadagnare una libertà ancora maggiore, però, è importante scegliere bene anche le luci della stanza. Ad esempio, se pensi che ogni tanto ti ritroverai a spostare l’angolo salone da una parte all’altra del vano, delle fonti di luce fissa non saranno probabilmente la soluzione più adatta. Con uno spazio modulare, meglio scegliere luci mobili come le lampade con piantana o le lampade da appoggio.
Inoltre è ancora meglio se il modello scelto dispone di un variatore d’intensità, perché il fatto di poter creare un’atmosfera che cambia è importante almeno tanto quanto quello di poter modificare la disposizione di poltrone e divani per dare l’impressione di avere una stanza completamente trasformata, ma senza spendere molto.

E per quanto riguarda la decorazione della stanza?

Valgono le stesse raccomandazioni di un salone tradizionale: evitare accessori e oggetti troppo grandi, difficili da spostare o da integrare in ogni ambiente. Le piante verdi, invece, sono elementi facili da spostare, così come i piccoli oggetti ornamentali posti sulle mensole. In ogni caso, è sempre bene cercare di facilitarsi la vita per quando verrà il giorno, non tanto lontano, in cui avrai voglia di cambiare tutto, senza cambiare nulla!

Scopri anche:

Guida all'acquisto
Guida all'acquisto
Guida all'acquisto
Guida all'acquisto