Caloroso, sobrio, piacevole, naturale... Gli aggettivi non mancano certo per sottolineare tutti i vantaggi di un bel salone scandinavo arredato a regola d’arte. Ma come fare per ottenere un’atmosfera perfettamente nordica senza commettere passi falsi? Scopri quattro semplici regole da rispettare per non uscire mai fuori tema!

1) Prediligi i colori naturali e il bianco

Per arredare un salone scandinavo bisogna iniziare dal colore. Mobili, muri e oggetti, ove possibile, devono accordare ampio spazio al bianco, in modo da produrre quell’effetto di luce e di purezza tipico degli interni in stile nordico. Certo non occorre avere proprio tutto di un bianco immacolato, ma puoi tranquillamente scegliere altre tonalità più chiare e neutre come il grigio, il lino e il beige.

Per evitare di avere un’atmosfera troppo fredda e spoglia, poi, ovviamente il bianco deve essere abbinato ad altri colori più caldi. Altri complementi d'arredo come cuscini e piccoli oggetti possono tranquillamente essere in rosso acceso, color senape o in un decisamente trendy foglia di tè.

2) Scegli un grande divano dal colore neutro

Un divano in stile scandinavo deve innanzitutto trasmettere una sensazione di intimità, comfort e relax. Un formato grande e accogliente è quindi assolutamente consigliato, pur tenendo sempre ben presenti le misure complessive della stanza... Se poi un divano in tessuto è sicuramente il più consono per creare un’atmosfera nordica, nulla vieta di preferire la pelle, se lo stile complessivo della stanza lo permette. Un divano a 3 posti o, ancora meglio, un grande divano angolare sono poi perfetti per accogliere tanti ospiti, dando al tempo stesso un’atmosfera rilassante alla stanza.

Una poltrona scandinava a un posto può infine essere utile per completare l’angolo salone e offrire una seduta frontale più pratica per conversare con i presenti. Eventualmente, inoltre, la poltrona può essere anche di un colore più audace rispetto a quello del divano...

3) Opta per la funzionalità per il tavolino e i mobili

L’arredo di un salone in stile scandinavo non si limita al divano e alla poltrona, ma si estende a tutti i mobili della stanza. In caso di dubbi, in ogni caso, la parola d’ordine è scegliere mobili in legno o in compensato che uniscano a un aspetto semplice, se non semplicistico, uno spirito decisamente pratico. Il tuo nuovo tavolino, ad esempio, può tranquillamente essere a scomparsa e magari integrare diversi piccoli vassoi uno dentro l’altro come delle matrioske da spostare dove occorre nella stanza.

Infine mensole, cassettoni, mobile TV o ancora i piccoli mobili di tutti i giorni, all’interno di un salone, devono prediligere un formato minimalista e poco ingombrante che non ne prevarichi la funzione principale.

4) Complementi d'arredo e tessuti: crea la tua atmosfera intima

I reparti dei grandi rivenditori di mobili nordici sono stracolmi di oggetti e soprammobili ideali per dare gli ultimi ritocchi all’atmosfera della stanza. Per un arredo scandinavo degno di questo nome, ad esempio, non si può fare a meno di una bella lampada da disporre in un angolo della stanza sia che ci sia bisogno di una luce in più, che non. Un orologio da parete, due o tre piante verdi e qualche piccolo accessorio per decorare mensole e mobili, poi, infonderanno nuova vita al tuo arredo.

Ma il tocco più riconoscibile di un salone scandinavo è sicuramente la profusione di cuscini e tessuti uno più morbido e caloroso dell’altro. Perciò non farti problemi ad acquistare qualche plaid colorato che invita a trascorrere un pomeriggio di dolce far niente o a lasciarti conquistare da uno spesso tappeto con forme geometriche che contribuirà a dare un carattere più deciso alla stanza.

Scopri anche:

Consigli
Guida all'acquisto
Guida all'acquisto
Consigli